Crema al mascarpone

Quando piove i fiori chiudono le loro corolle per il freddo o la paura?

Con questa crema al mascarpone mi sono divertita come non facevo da un pezzetto, sicuramente sollevata dall’angoscia di dover finire in fretta e furia prima che la luce del sole svanisca, ora che le giornate si sono molto allungate. Però devo confessare un peccato (e non intendo fare ammenda di questo, sono colpevole e ne vado fiera): sono una di quelle che taglia il mascarpone con la panna montata, non perché la crema sia meno calorica, ma perché sia più fluffosa all’assaggio, si sciolga in bocca come un fiocco di neve si scioglie sulla punta della lingua.

[continua a leggere…]

Pane semplice

La ragazza del pane

Agitò le mani e qualcosa accadde, il pane iniziò a sfrigolare finché dalla sua crosta non sbuffò un piccolo alito di fumo e qualcosa esplose. Un odore fine e croccante, fresco e pieno si sparse per la casa, il paese, la valle, fin oltre la montagna, come aveva detto la fata. Tutti i nasi della gente nelle campagne e nelle strade si alzarono al cielo, e chiunque annusò il profumo del pane divenne felice.

[continua a leggere…]

Vatel e la crema Chantilly

Madame, vi diranno che è stato il fallimento del banchetto, ma tra il breve aprirsi e richiudersi del vostro cuore ho capito di non essere il signore dei festeggiamenti ma il loro schiavo. Possiate fuggire anche voi, ma per una via migliore. La vostra casa è al sud mi pare, se è vero, ricordate che c’è un luogo non lontano nel Vaucluse dove piantano i ciliegi tra le vigne, il sapore delle ciliegie si sente nel vino

Perché si potrebbe dire che la pasta al pomodoro è solo pasta al pomodoro, ma ogni italiano che si rispetti sa che non è così, che c’è salsa e salsa, e pasta e pasta. E anche per questa ricetta di questo francese così pignolo, è così.

[continua a leggere…]

Pasta frolla

Per fare un tavolo ci vuole il legno, per fare tutto ci vuole amore

Uno degli impasti che fin da piccoli accompagna la maggioranza di noi, è la pasta frolla, una ricetta semplicissima ma non troppo, divertente per via dei suoi milioni di utilizzi, e profumata. Devo essere sincera con voi, non ho ricordi della frolla nella mia infanzia. Ricordo un’enormità di torte, plumcake, tiramisù, torte di pane (quella da noi chiamata putana, una prerogativa della mia nonna), pizzette tonde e morbide, ed altro, ma mai biscotti (che non fossero cantucci). E devo a questa assenza il mio amore sconfinato per i frollini, la loro semplicità e burrosità, nella mia ricerca adolescenziale di nuovi sapori e nuove scoperte culinarie, la frolla non mi ha mai deluso (come hanno invece sempre fatto le torte a strati, il mio grande terrore!).

[continua a leggere…]

Besciamella

Quei furbi dei francesi a scapito di quella povera Caterina de’ Medici

Ma si dà il caso che l’uomo sia di per se un animale burrascoso, motivo per cui anche su ciò che riguarda la realizzazione di questa semplice salsa ci sia da dibattere. Ho finito l’ironia per oggi, però vi lascio la mia versione della besciamella, o meglio, la versione di mamma, leggera leggera come una schiuma per poter abbondare di più.

[continua a leggere…]

Pere caramellate con miele millefiori e succo d’arancia

Come una nebbiolina umida e fresca porta l’odore di neve

Ma non è solo questo, l’autunno porta sapori pacati e dolci, voglia di coperte di lana e di calde tisane profumate, cioccolato fuso e castagne. Pere, miele e arance ficcate in forno a cuocere, finché la cucina diventa tiepida con il calore del fuoco ed arriva ora di fare merenda.

[continua a leggere…]

Pasta frolla al cacao

Sing for absolution, canto per l’assoluzione e ritorno alle origini vere

Ieri, per chi legge questo articolo il 28 Ottobre 2015 cioè oggi, ho ripreso in mano la nikon. La luce era buona, sempre un po’ azzurrina, probabilmente dovuta al riflesso dei vetri della finestra. L’idea era una cosa semplice, una base al cacao per anticipare una ricetta invernale che ho intenzione di pubblicare sotto Natale e che, credetemi, vi stupirà, almeno così spero.

[continua a leggere…]

Pizzette margherita soffici e lievitate

Quando si dice volere è volare io rispondo: sbagliato!

E’ forse per questo che il mio sogno di libertà, ogni tanto scavalca il mio buon senso, e mi risveglio a disastro compiuto, con l’erba voglio cresciuta ormai già alta nel mio giardino, e solo linee rette di fronte a me. E no, questo non c’entra assolutamente niente con la ricetta delle pizzette che state per leggere.

[continua a leggere…]

Torta al cioccolato

Salvate dalle decapitazioni multiple la felicità divenuta a fette

E poi ci sono le ricette che non farei mai in vita mia, perché sotto il mio scrupoloso punto di vista scettico e malizioso sono delle scortesie a scapito di tutto ciò che c’è di buono al mondo. La lancio questa bomba? Massì. Le torte all’acqua, senza grassi, senza latte, senza zucchero. Pace alle intolleranze: conosco molte persone che sono altamente intolleranti a diversi tipi di ingredienti di base, nella realizzazione di un dolce. La farina, le uova, i latticini, la frutta secca, il glucosio, eppure esiste una variante appetibile per qualsiasi di queste intolleranze. Dunque mi chiedo, perché questi obbrobri? Queste decapitazioni multiple della felicità divenuta a fette, perché queste brutalità?

[continua a leggere…]